COS'È TALLONITE?

Il termine tallonite viene comunemente utilizzato per descrivere una condizione dolorosa del tallone. Nel linguaggio clinico si preferisce invece parlare di dolore calcaneare o tallodinia.

Quali sono le cause?

Le cause alla base di tale sofferenza sono molteplici.
All'origine della sintomatologia dolorosa calcaneare possono infatti esserci patologie traumatiche, metaboliche, neurologiche e congenite, che a loro volta possono colpire le parti molli o quelle ossee. Anche semplici alterazioni posturali possono modificare l'assetto podalico e la distribuzione del carico su questa zona, determinando la comparsa di tallodinie.

Quali sono i sintomi e i segni più comuni

Tra i fattori che predispongono all'insorgenza del disturbo rientrano le alterazioni posturali, le ripetute sollecitazioni traumatiche del tallone e l'abitudine ad indossare calzature non adatte alla conformazione del piede. L'origine dell'infiammazione del tallone può essere condizionata anche da attività atletiche molto intense, sovrappeso e stile di vita sedentario. La tallonite può essere determinata anche da cause metaboliche (es. gotta), reumatiche o congenite.

Diagnosi cure e trattamenti

E' di fondamentale importanza affrontare tempestivamente il problema in modo da evitare possibili peggioramenti ed allontanare il rischio di paramorfismi compensativi. Il soggetto colpito da tallonite tende infatti a limitare il carico sul piede dolente adattando la postura e la deambulazione. A lungo andare tali compensazioni possono causare problemi anche seri ad altre strutture corporee (bacino, colonna vertebrale e ginocchia). Si consiglia pertanto di sospendere l'attività motoria ai primi sintomi dolorosi almeno fino a quando non si sarà ripristinata la normale funzionalità del retropiede. Si consiglia inoltre di applicare del ghiaccio sulla zona dolente nella fase acuta del trauma. Tutori notturni e gambaletti rigidi da indossare durante la deambulazione possono contribuire alla risoluzione della tallonite. In caso di dolore particolarmente intenso è bene utilizzare delle stampelle.

Consigli e curiosità

Sono in molti a soffrire di tallodinìa: le statistiche parlano di una fascia di popolazione particolarmente a rischio, ovvero gli uomini tra i 40 e i 70 anni di età in sovrappeso. Ma, ovviamente, la tallonite non risparmia le donne, soprattutto se causata dall'uso di calzature inadeguate (tacchi molto alti).

Prenota la tua visita podologica

Dove trovarmi Podologo a Rovereto, Verona e provincia